mannini punto it

 

Dove seguirmi adesso

> come se fosse antani .com
Blog personale, internet, seo, risorse utili, politica, firenze, fiorentina, polemiche e supercazzole.

> iw5edi.com
Blog prevalentemente in lingua inglese, dedicato esclusivamente alle mie attività in campo radiantistico.

Indirizzi email

se credi puoi contattarci scrivendo a: simone, stefano, silvia, irene, lorenzo chiocciolina mannini punto i t

 

Profilo professionale

Sin dal 1991 la mia attività professionale si è sviluppata preminentemente nel settore dell' Information Technology, partendo da preziosissime esperienze nel settore dell'editoria e della prestampa e della comunicazione multimediale, per passare poi all'attivita' di formazione e consulenza nel settore del DTP, da realizzazioni dei primi siti Web, per passare all' amministrazione di una rete mista in un sistema informativo aziendale complesso, fino al IT project management.

Formazione

Dopo aver conseguito la maturità scientifica, presso il liceo Scientifico A.M.E. Agnoletti di Sesto Fiorentino, nel 1989, aver tentato vanamente di frequentare il primo anno (quello della pantera) di architettura ho avuto la fortuna di essere ammesso ad un corso di formazione professionale con il quale ho ottenuto la qualifica in "Tecnico di grafica ed animazione computerizzata". Il Corso G3 era organizzato dalla ELEA e finanziato dalla Unione Europea e dalla Regione Toscana della durata complessiva di 1600 ore (1 anno/8 ore al giorno) ed offriva anche la possibilità di frequentare due stages presso ditte del settore del Terziario Avanzato per la durata di un mese ciascuno.

La foto, rappresenta Villa Boscobello a San Domenico ed è stata la sede unica per tutta la durata del corso.
Questa è stata sicuramente l'esperienza più formativa che abbia avuto.

Dal Gennaio del 1992 ho cominciato ad avere rapporti di collaborazione con SOLUZIONI EDP ed EDPU di Firenze, aziende nelle quale poi sono stato regolarmente assunto al termine del corso e nelle quali come ho detto ho effettuato i due stages.
Tramite questa ditta ho avuto anche la possibilita' di tenere (in qualità di docente) alcune lezioni su applicativi multimediali e garfici presso i corsi G4 e G5 che ELEA aveva organizzato negli anni a seguire.

Durante questo periodo mi sono formato sotto l'aspetto tecnico / sistemistico in ambienti multimediali ed editoriali, partecipando a corsi organizzati dalle piu' importanti ditte del settore, tra cui Adobe, Macromind (ora Macromedia/Adobe), Apple Computer, Microsoft.
Sempre in questo periodo mi sono avvicinato al mondo della grande rete, cominciando ad apprendere i primi fondamenti dell' HTML e dei vari protocolli, installando nel 95 il primo web server Apple presso l'allora nascente DADAnet che tra l'altro ospita questo dominio ed i suoi contenuti.
Sempre in tema di reti ho avuto esperienze sul mondo unix, gestendo servers su piattaforma SGI e Linux, affrontando problematiche di amimnistrazione di Web Servers ed anche programmazione ed installazioni di applicativi CGI in Perl.

Dal 1997 ho lavorato presso LAIKA CARAVANS S.p.A.con mansioni di Amministratore di sistema, e responsabile della rete dei personal computer con mansioni di amministratore Lotus Domino R4, e gestionedel sito aziendale, e della Extra-Net delle concessionarie Laika - LAIKANET3000.

Nel 2001 e nel 2002 sono stato in DADA proprietaria del portale SuperEva con mansioni di responsabile della Rete Corporate. Esperienza intensa ed interessante sotto molti aspetti.

Al momento sto lavorando in una azienda del gruppo SMI, Europa Metalli, con funzioni di sistemista e project manager.

 

 

I Radioamatori

CB o Radioamatore ?

demoA molti (quasi tutti i profani della materia) non e' per nulla chiara la differenza tra CB e Radioamatori.
Bene, sappiate che ci sono sostanziali differenze, e qualche analogia.
Primo chiunque (o quasi) può divenire CB, basta comprare la stazione radio (antenna CB , radio CB cavo e connettori), secondo, i Radioamatori invece, per potersi considerare tali e trarne i benefici, devono sostenere un esame di radiotecnica, elettronica, e legislatura, indetto annualmente dal Ministero delle PTT che poi assegna un nominativo. Le attrezzature sono molto più costose e funzionali.

Cosa Fanno i Radioamatori
hamsBene, molti li conoscono in quanto attivi in caso di calamità naturali, ma quando non ci sono terremoti o inondazioni, si divertono a chiaccherare tra di se ... già ... a chiaccherare.

E voi vi chiederere, ma che che si diranno mai ?
Di tutto, (chattano a voce) dalla tecnica, all'attualità, ma tenete conto del fatto che spesso i due corrispondenti si possono trovare anche a decine di migliaia di chilometri di distanza, l'uno dall'altro. (Collegamento detto DX)

Uno tra gli Sport più diffusi e' quello di contattare il maggior numero di radioamatori dal maggior numero di paesi diversi, e per confermare l'avvenuto contatto si inviano un cartolina contenente i dati del contatto. (detta QSL)

Ma quanti sono i radioamatori ed i CB nel mondo ? Milioni. (uno sono io per esempio) E sono tanti anche nelle nostre città, guardate sopra i tetti delle case, quando vedete antenne lunghe a stilo, o tralicci con mega antenne tipo TV lunghe e larghe anche 5x5 metri.... ecco, lì abita un radioamatore od un CB

Modi di Emissione
ftCi sarebbe da parlare ad ore, tipo, delle trasmissioni digitali, SSTV, ATV o di quelli che si divertono a far rimbalzare il segnale sulla Luna, earth moon earth (EME), o quelli che ascoltano le stazioni spaziali in orbita sulle nostre teste (Ci sono radioamatori dentro)... dei codici fonetici, del codice morse (necessario per ottenere la massima qualifica radioamatoriale), delle attivita' sociali e molto altro, ma se siete arrivati a leggere queste ultime righe, allora significa che la cosa vi interessa, contattatemi sarò felice di approfondire con voi, o di indirizzarvi verso risorse in rete che vi possano essere utili.

La Stazione Radio

Da cosa è composta una stazione radio

ariUna stazione radio, degna ti tale definizione e' composta sia per i CB che per i Radioamatori, da una Ricetrasmettitore, un cavo coassiale sufficientemente lungo, ed un'antenna.

Questo e' il minimo indispensabile, ed il tutto puo' essere acquistato presso i (sono rimasti in pochi) negozzi specializzati, vediamo il dettaglio.

La Radio
La ricetrasmittente, e' un apparecchio che permette di sintonizzarsi su talune frequenze e di utilizzare su queste, certi tipi di emissione (AM FM CW SSB), sia in ricezione che in trasmissione, ovviamente questi apparati sono dotati di Microfono. Non vi dovrebbe essere difficile capirlo la vostra autoradio FM è simile, ma senza mic.

cb radioI CB possono utilizzare solo ricetrasmittenti con potenza massima di 5W che operano solo sulla banda dei 27 Mhz (detta banda cittadina), esistono di tipo palmare, veicolare e da base, il costo si aggira attorno ai 100-200 €.

I radioamatori invece possono usare apparecchi che spaziano per la quasi totalità dello spettro radio, dalle HF alle 870VHF alle UHF sino alle microonde ed utilizzare potenze che arrivano fino a 300W. Ovviamente, non possono usare le frequenze che vogliono, ma hanno degli spicchi di frequenze a loro riservati. Il prezzo di queste apparecchiature varia dai 200 ai 5.000 €

Il Cavo
I cavi coassiali sono identici sia per CB che Radioamatori (RG 58, RG8 RG213), se non che quest'ultimi per trarre le massime prestazioni dalle proprie radio, usano anche cavi ricercati e costosi. Il prezzo per questi cavi coassiali si aggira a 1.5 € al metro

L'Antenna
antennaEccoci all'oggetto che più affascina. Ce ne è un infinità di modelli, e tutti gli appassionati di radio hanno provato a costruirsene una almeno una volta.
I CB possono solo usare antenne "verticali", cioè a stilo, (una sorta di parafulmine) la cui lunghezza arriva anche a 7 metri, anche se la media è di 5, sono fisse e non ne esistono molti modelli, il prezzo varia da 70 ai 250 €.

I Radioamatori invece possono utilizzare anche le "direttive", ovvero antenne orizzontali fatte a forchetta dotate di un rotore meccanico che permette di ruotare l'antenna nella direzione voluta. Queste spesso non passano inosservate, sono montate su tralicci e possono anche essere 20 o 30 Mq. Inoltre i Radioamatori fanno spesso uso diantenne filari dette dipoli e possono anche usare antenne paraboliche. I prezzi vanno dai 100 € alle migliaia di €.